Roberto a Tai

Nonostante gli accorati appelli e le campagne sui media, non si placa quella che ormai si profila essere una piaga sociale: l'abbandono degli anziani nel periodo estivo.
Stamani, all'alba, è stato ritrovato R.C., cinquantenne, di Conegliano (TV).
Più volte in questi ultimi giorni, anche a "Chi l'ha visto?", i familiari e gli amici avevano denunciato la scomparsa del loro caro, che era uscito nella mattinata di venerdì, dicendo solo "vado al festival con gli amici", per poi non vederlo più rientrare nei due giorni successivi.

Immediatamente è scattato l'allarme ma, nonostante la solerte attivazione delle forze dell'ordine, vane sono state le ricerche. Il caso d'altronde si presentava da subito piuttosto difficile, in quanto R.C., a detta di vari testimoni, è solito assentarsi dalla famiglia per recarsi per lo più in zone poco raccomandabili dell'orsaghese..
L'indizio è stato casualmente fornito da un fotoamatore che, incuriosito, l'ha immortalato, con due valigie e sotto il sole estivo, mentre procedeva a piedi nei pressi dello svincolo di Tai di Cadore della SS.51 di Alemagna.
Viste però le precarie condizioni di deambulazione, è stato immediatamente soccorso e ricoverato al nosocomio di Pieve, ove gli è stato riscontrato un profondo stato di denutrizione e una quasi completa disidratazione.
I sanitari del 118 hanno riferito che, nello stato confusionale in cui versava, continuava a farneticare e a proferire frasi sconnesse, tipo "vicino al cielo c'è un passo alpino...", inoltre, in una delle tasche aveva una strana immagine (v. sotto), che è ancora al vaglio degli inquirenti.
Ora la comunità, in coordinamento con i Servizi Sociali di Conegliano, ha avviato una lodevole iniziativa, volta all'affidamento del R.C. presso famiglie che prendano a cuore il suo caso e provvedano al suo sostentamento.
Ancora però l'appello non ha avuto riscontri, dunque anche noi ci attiviamo, mettendolo on-line, sperando trovi presto risposta.

 

teca_strana

Condividi questo articolo
FaceBook  Twitter