grande-guerra2
 
Sabato 1 dicembre 2018 a Vittorio Veneto (TV) ore 21:00
presso il Teatro "DA PONTE"
 
Spettacolo teatrale sulla Grande Guerra a cura della Compagnia Vittoriese del Teatro Veneto e con il coro Code di Bosco su testo di Maria Cavasin e Silvia Bevilacqua.

Per raccontare la Grande Guerra non basta una voce sola o un solo punto di vista. La dama di compagnia della moglie di Francesco Ferdinando racconta l'attentato con parole del tutto diverse da quelle burocratiche e minacciose dell'ultimatum alla Serbia, la voce di un soldato veneto fa da contraltare a quella di Cadorna e di D'Annunzio, la voce della storiografia è interrotta da quella della nostra coscienza critica.

Il coro recupera non solo canti tradizionali di guerra ma anche i suoni di quell'epoca, per dichiarare tutto il non senso di una guerra chiamata Grande.

Una testimonianza sull’attentato di Sarajevo, l’ultimatum alla Serbia, il diario di un fante sul Carso e la retorica dei capi dell’ esercito si alternano in un dialogo a più voci per delineare il periodo che portò l’ Italia nella Grande Guerra. La fiducia che il mondo aveva allora nel futuro viene più volte contrastata da una voce più dissacrante che mette in dubbio quelle verità, il tutto tenuto assieme dalla voce del Coro che ci riporterà nell’atmosfera musicale di 100 anni fa.

Nell’anno che celebra i cento anni dalla fine della Grande Guerra, riproponiamo questo spettacolo che ripercorre le tappe che portarono l’Italia a precipitare nel conflitto mondiale. Un dialogo a più voci per disegnare il contesto storico e sociale di quel periodo, il tutto tenuto assieme dalla voce del coro Code di Bosco che ci riporterà nell’atmosfera musicale dell’epoca.

info prevendite biglietti

Condividi questo articolo
FaceBook  Twitter